tornare a luoghi da visitare home

Centro Storico di Roccantica

Come arrivarci:

  • Uscite dall'autostrada Roma - Firenze al casello "Fiano Romano"
  • Prendete la superstrada fino a Passo Corese e poi la strada provinciale 313 fino al bivio per Poggio Catino e Roccantica.
 
Per sapere di più su questo comune e la sua storia, vedi la pagina Roccantica.

Un paese circondato da boschi sui pendii della montagna, Roccantica è dotata di un castello medioevale e moltissime chiese di diverse epoche. Costituisce un buon punto di partenza anche per una passeggiata sulla montagna. Ecco un itinerario dei monumenti di Roccantica.

Torre: Il torrione di difesa e vedetta è a sezione quadrata e campeggia su una triplice cerchia di mura. La prima cerchia con gli ancora ben visibili contrafforti, la seconda con le tre porte: il Portone (o Porta Reatina), Porta Nuova e la Porta dell Arco. Di questa cerchia è integro un torrione e visibile un lungo tratto. La terza cerchia di mura è interamente inglobata nelle case; un tempo in quest ultima cerchia s'apriva la Porta Romana tramutata poi (Orsini) nell'ingresso rinascimentale detto Le Colonne.

Chiesa di S. Valentino: Preesistente al 792, citata in un documento dell 870 ricostruita nel 1300, parzialmente demolita nel 1932, è Monumento ai Caduti. Aveva cinque cappelline: S. Lorenzo, S. Lucia, SS. Annunziata, SS. Pietro e Paolo, S. Nicola. Porticato con affreschi (XV Sec.): Urbano V, Madonna in trono, S. Cristoforo e Madonna con Angeli.

Chiesa di S. Maria Assunta in Cielo (Parrocchiale) Eretta nel 1740 su preesistente chiesa (documenti degli anni 1326/1433/1735). Consacrata il 3/5/1743. Il fonte battesimale del 1516 e la tempera di B. Torresani del 1561 provengono dalla chiesa di S. Valentino. Opere di S. Conca (1680-1764), S. Pozzi (1708-1768), A. Mattei (1720-1768).

Chiesa di S. Caterina d’Alessandria: Cappella gentilizia del Governatore Armellao de Bastoni. (Matrimonio del primogenito Antonio con Lucia Trinci il 2/1/1432). Pareti interamente affrescate da Pietro Coleberti da Priverno (1/6/1430) con la Leggenda di S. Caterina. All altare opera di un seguace di Giovanni di Pietro (lo Spagna) juspatronato.

Castello-Monastero della Clarisse -Chiesa di S. Chiara: Il monastero fu eretto nel 1583 su resti di un castello Ursino e su un area donata da Maddalena Ferraguti e ad istanza di Flaminia della Rovere (ved. Paolo Orsini), sotto la sovrintendenza di S. Filippo Neri. Fu splendidamente dotato. Fu soppresso nel 1870 (Nap. Bonaparte), poi ripristinato nel 1816 (Card. Odescalchi) e definitivamente disciolto dopo il 1864 (abitazione privata).

Seminario Romano Eretto per volontà di Orsino Orsini nel 1454 quale convento dei Riformati Francescani (S. Antonio da Padova). Qui studiò il seminarista Angelo Roncalli divenuto Papa Giovanni XXIII (sua seconda messa 11/8/1904. Visita Pastorale 12/9/1960).

Chiesa di S. Giuseppe Fatta erigere (1690-1696) dal marchese Giuseppe Vincentini su progetto di Francesco Fontana. Ricca di Marmi pregiati, ha un palco con organo d'epoca e tela d'artista cortonesco (Sposalizio della Vergine).

Chiesa di Piedirocca: Santuario con venerata immagine di Madonna con Bambino. Ogni roccolano, ovunque sia nel mondo, torna se può per la ricorrenza della Festa (seconda domenica di settembre).

Eremo di S. Leonardo Luogo di selvaggia bellezza in una grotta naturale. Eremo benedettino (VII-IX Sec.) (vedi leggenda di S. Leonardo). Resti di mura perimetrali, di abitazione dei monaci, di altare con tracce di affreschi; resti di un forno e pozzetto d'acqua perenne. Affresco di Jacopo da Roccantica (S. Leonardo e S. Caterina). Più in basso resti di un molino ad acqua.

Revotano Ampia dolina carsica (diametro m.250). La leggenda fa sorgere Roccantica in questo luogo, poi sprofondato per terremoto.

Fonteregna Fonte di freschissima acqua sorgiva dal sottosuolo di un bosco millenaria, sgorga a 880 m. di altitudine.

Monte Pizzuto La più alta cima della Sabina (m. 1288), immersa nei boschi e flora mediterranea. Splendido il panorama.

 

Si ringrazia il comune di Roccantica per la gentile concessione dei testi




HOME SABINA ONLINE
Luoghi da visitare - Eventi - Collegamenti - Mappa
Storia - Gastronomia - Territorio - Tradizioni - Bibliografia
Comuni della Sabina - Scuole - Numeri utili
"Il Farfa dal Farfa" - La Goccia - Link

email: info@fabarisit

una produzione Fabaris srl
© 1998 - 2001 Fabaris tutti i diritti riservati