Tornare a Comuni della Sabina

home

Roccantica

457 mt. s.l.m.
Cap 02040
Distanza da Rieti 39 Km
Stazione più vicina: P.Mirteto

Numeri utili
  • Comune............. 0765 63724
    email: rocca@fabaris.it
  • Pro loco............. 0765 63682
  • Ufficio postale..... 0765 63032
  • Farmacia............. 0765 63591

Consulta la pagina degli Eventi aggiornata quotidianamente

Roccantica - foto del Prof. Luciano Masci

Documentata dal febbraio 792 come Fundus avente l'aggettivo Antiquum, per una donazione "pro remedio anime" all'Abbazia di Farfa da parte di Palombo figlio di Rattone, di una porzione della chiesa di S. Valentino situata sul Fundo. Nell'840 il Fundus diviene interamente possesso farfense (documenti anni 857 e 967). Il borgo, formatosi per sinecismo all'avanzata dei Saraceni (anni 864 e seguenti)si circonda di mura (anno 966 - Papa Giovanni XIII) modificando il toponomo di Fundo in Rocca = la ROCCHA DE ANTIQUO. Nella lotta per il papato tra Benedetto X e Niccolò II, la Rocca si schiera con quest'ultimo, venendo quindi assalita dai Crescenzi sostenitori di Benedetto.

Liberata da Roberto d'Altavilla (il Guiscardo) alleato di Niccolò II, questo Papa premia i 12 "roccolani" sopravvissuti con l'infeudazione della Rocca (Bolla del 14 maggio 1060)-18 Aprile (Altra fonte 1061). I privilegi concessi da Niccolò II e ribaditi da tanti altri papi ad esempio : Innocenzo IV, Gregorio XI, Martino V (con la splendida bolla del 1423), Pio V, beneficano la Rocca de Antiquo nel corso dei secoli di molte esenzioni, immunità e franchigie, come ad esempio la non punibilità dell'incursione dei roccolani nel territorio di Montasula nel 1379 oppure lo svincolo dal pagamento delle tasse al Senato Romano (tra i molti, vedi il doc. del 12/7/1286). Dal XII secolo alla fine del XIII, la chiesa di S. Valentino governa la maggior parte del territorio nonostante i tentativi di appropiazione da parte di altri signori limitrofi (ad esempio il conte Ugone di Monte Fiolo vicino Casperia) e i "boni homines" (maestranze artigiane) (documenti del 1150,1154, 1191,1193). Finchè le maestranze del luogo riescono a prevalere e chiedono al Rettore della Sabina, Roberto di Albarupe una summa di leggi scritte (Statuto). Quest'ultimo viene concesso il 26 Maggio 1326 in 129 Capitoli con aggiunte del 1327,1336,1446.

Il 16/8/1427, Armellao de Batonis diviene castellano e governatore di Roccantica (anche doc. del giugno ed ottobre 1431). Il 16/9/1415 papa Giovanni XXIII (Baldassarre Cossa, poi antipapa) concede il borgo ed il territorio in vicariato e rettoria a Francesco Orsini (moltissimi i documenti). Gli Orsini ne hanno il possesso (per linea mascolina) fino alla morte di Flavio (8/4/1698), ultimo degli Orsini di quel ramo. Controversa è la vendita (11/5/1695) di Roccantica a Don Livio Odescalchi da parte di Flavio Orsini. Estintosi il ramo mascolino degli Orsini, Roccantica torna sotto la giurisdizione della Camera Apostolica. La vedova di Flavio, A. Maria de la Tremouille-Normoutier presenta ricorso, accolto nel 1705, quando papa Clemente XI le riconcede il possesso di Roccantica fino alla sua morte avvenuta il 7/12/1722. Roccantica torna definitivamente sotto la giurisdizione della Camera Apostolica, seguendo le sorti dello Stato Pontificio fino al Plebiscito (4/5 novembre 1860) che sanziona l'ingresso del piccolo paese nello Stato Italiano con 171 iscritti e 152 votanti e il risultato di 152 "SI" nessun "NO" e 19 astenuti. Moltissimi i documenti (oltre i citati) presso archivi e biblioteche (Comunale, Vaticano, Capitolino, Nazionale, Casanatense, ecc. ...).

 

Si ringrazia il comune di Roccantica per la gentile concessione dei testi ed il Prof. Luciano Masci per la gentile concessione delle immagini.

Da visitare

Consulta la pagina 
Roccantica e i suoi "Luoghi da visitare".

 

Eventi

Sagra del Frittello

Medioevo in Festa (Programma agosto 2007)

Per ulteriori informazioni visitate il sito web della Pro-Loco di Roccantica

 

 


HOME SABINA ONLINE
Luoghi da visitare - Eventi - Collegamenti - Mappa
Storia - Gastronomia - Territorio - Tradizioni - Bibliografia
Comuni della Sabina - Scuole - Numeri utili
"Il Farfa dal Farfa" - La Goccia - Link

email: info@fabarisit

una produzione Fabaris srl
© 1998 - 2001 Fabaris tutti i diritti riservati