Tornare a Comuni della Sabina

home

Concerviano

560 mt. s.l.m.
CAP 02020
Distanza da Rieti 18 Km
Stazione più vicina Rieti

Numeri utili:
  • Comune .............0765 714020
           Fax..............0765 714020
  • Pro loco .............0765 714079
  • Ufficio postale .....0765 714031
  • Farmacia ...........0765 714098
  • Casa di riposo.....0765 714064

Consulta la pagina degli Eventi aggiornata quotidianamente

Affacciato sullo splendido panorama offerto dalla Valle del Salto, Concerviano, in origine chiamato "Collis Cervinus", fu fondato probabilmente dai monaci benedettini della vicina Abbazia di San Salvatore Maggiore. Sulle origini del paese non si sa quasi nulla e le prime notizie certe risalgono solamente al XIII secolo. Da queste sappiamo che nel tardo medioevo dal territorio di Concerviano, in gran parte ricoperto da fitti boschi, venivano importate a Rieti grandi quantità di cenere e di legname lavorato, in particolare contenitori per il vino o per il mosto. Un ruolo di fondamentale importanza per il paese lo ebbe sicuramente l'Abbazia di San Salvatore Maggiore e la storia di Concerviano si intreccia con quella di questo potente monastero che, soprattutto

nel periodo carolingio, assunse un fasto ed un'importanza di prim'ordine, tanto da essere insignito dell'ambito titolo di "imperiale" per volere dello stesso Carlo Magno. Fondata sui resti di una preesistente villa romana nel 735 d.C. tra Concerviano e Longone Sabino, allargò in breve tempo la propria signoria territoriale estendendo i suoi domini dalla Valle del Salto e del Turano fino alla stessa Roma. Distrutta completamente dai Saraceni nell'891, l'Abbazia fu ricostruita il secolo successivo grazie all'intervento di Papa Benedetto VIII. Con il concordato di Worms fu inglobata nello Stato della Chiesa e, dagli inizi del Trecento, iniziò il suo lento ma inesorabile declino quando, assaltata e in parte distrutta sotto l'incalzare del comune reatino, venne gradualmente privata di possessi e di potere. Nel 1399 fu trasformata in commenda da Bonifacio IX e fu soppressa definitivamente per volere di Urbano VIII che la unì a Farfa. Attualmente è stata acquisita dal comune di Concerviano ed è in fase di restauro. Nel 1282 Concerviano, insieme agli altri castelli dipendenti dall'Abbazia di S. Salvatore, passa sotto la giurisdizione del Comune di Rieti. Nel 1817 appodiato di Roccasinibalda, raggiunge la completa autonomia solo nel 1853.

Testi della dott.sa Emanuela Andreini Redazione Sabina Online

Da visitare:

Abbazia di San Salvatore, grandioso monastero benedettino trasformato nel corso del Seicento e ampiamente restaurato all'inizio del nostro secolo, presenta al suo interno ancora tracce dell'antico pavimento cosmatesco e degli affreschi medioevali, tra cui quello conservato nell'abside raffigurante il Signore in gloria tra schiere di angeli.

 

 

 


HOME SABINA ONLINE
Luoghi da visitare - Eventi - Collegamenti - Mappa
Storia - Gastronomia - Territorio - Tradizioni - Bibliografia
Comuni della Sabina - Scuole - Numeri utili
"Il Farfa dal Farfa" - La Goccia - Link

email: info@fabarisit

una produzione Fabaris srl
© 1998 - 2001 Fabaris tutti i diritti riservati